domenica 30 marzo 2014

31 MARZO 1932 , NASCITA DI TULLIO DE MAURO, TORRESE E ITALIANO NEL MONDO!

                                                               

                                                              31 MARZO 1932

TULLIO DE MAURO RAPPRESENTA SENZA OMBRA DI DUBBIO UNO DEGLI ITALIANI PIU' ILLUSTRI NEL CAMPO LETTERARIO, CULTURALE  E LINGUISTICO IN PARTICOLARE.
NUMEROSE OPERE DI ALTISSIMO SPESSORE CARATTERIZZANO LA SUA FIGURA, CULMINATA  NEL 2000 CON L'INCARICO A MINISTRO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE NEL GOVERNO AMATO.
GIUNGA ALLA SUA  PERSONA IL RINGRAZIAMENTO E L'AUGURIO PIU' SINCERO DA ME PERSONALMENTE E DA TUTTI I SUOI CONCITTADINI PER AVER TENUTO ALTA  LA BANDIERA TORRESE NEL CAMPO ISTRUTTIVO ITALIANO E INTERNAZIONALE .


giovedì 27 marzo 2014

TORRE ANNUNZIATA SUI GIORNALI AMERICANI PER UNA "CURA MIRACOLOSA"!!!

Era il 1866.
Il colera imperversava di nuovo nel napoletano, dopo pochi anni dalla sua ultima apparizione in cui aveva strappato la vita a migliaia di torresi.
Il Sindaco Federico De Luca aveva passato il mandato al Regio Delegato Straordinario Luigi Stasi che si trovo' a gestire anche  l'emergenza infettiva.
Il terribile morbo si era esteso in tutto il Meridione dall'anno prima e durò per tutto il 1866.
Nel 1867, tra luglio e agosto, fu  la volta delle regioni settentrionali ad esserne investite.
In questi due anni le vittime, solo in Italia, furono  113mila. 
 
Questo articolo l'ho trovato su un giornale americano 
"The Goulburn Herald and Chronicle"
il 29 dicembre del 1866 e ve lo traduco approssimativamente.
































Il giornale americano riprende  un articolo di un giornale di chiesa:

"La Chiesa Cattolica, un giornale clericale pubblicato a Napoli, ha pronunciato la seguente cura come rimedio economico e infallibile per il colera: - "Applica all'addome dell'infettato  una foto di San Gioacchino, padre della gloriosa Santa Vergine.

 Questo rimedio è infallibile la malattia attacca raramente una persona così protetta; se lo fa, si è subito guarito perchè Dio ci manda il colera a punirci per i nostri peccati; ma San Gioacchino spinge lontano la malattia solo se sollecitato!  

Alcune riviste italiane riportano che a Torre Annunziata, in provincia di Napoli, alcune donne hanno preso immagini di statue  dei santi in processione qualche giorno fa' per ottenere dal cielo una cessazione del colera."

sabato 15 marzo 2014

ANCHE A MILANO RECUPERATO UN PEZZO DI TORRE ANNUNZIATA!

SABATO MATTINA LA SVEGLIA, PUNTUALE, E' SUONATA ALLE 8,30,
LA SERA  PRIMA AVEVAMO DECISO IO E MARIO DI ANDARE AL MERCATINO DI SINIGAGLIA, ZONA PORTA GENOVA, MENTRE MIA MOGLIE PROVVEDEVA A FARE LA SPESA SETTIMANALE AL SUO CENTRO COMMERCIALE.
PER NOSTRA  COMODITA', CI PORTIAMO CON L'AUTO AD ASSAGO, NEI PRESSI DEL FORUM ED ENTRIAMO NELLA STAZIONE DELLA METRO.
ALLE 9,40, PRECISISSIMO, IL TRENO DOPO TRE FERMATE CI LASCIA IN PORTA GENOVA E DA LI', DOPO 100 METRI SIAMO NELL'AREA ADIBITA AL MERCATO.
ALLE DIECI IN PUNTO INIZIA IL NOSTRO GIRO.
QUESTO MERCATO E' VERAMENTE FANTASTICO , CI SONO VENDITORI CHE HANNO MATERIALE MOLTO BELLO, LIBRI ANTICHI, MONETE, MEDAGLIE, DOMENICHE DEL CORRIERE, CARTOLINE, FOTO IN BIANCO E NERO, ECC..
IL MIO OBIETTIVO, DA SEMPRE, E' TROVARE LIBRI O OGGETTI CHE RAFFIGURINO TORRE ANNUNZIATA, DARE UN'OCCHIATA ALLA BANCARELLA DEI VECCHI LIBRI MI SEMBRAVA  UNA BUONA IDEA MENTRE MARIO GUARDAVA IL SETTORE DEI VINILI ALLA RICERCA DI QUALCHE PEZZO DEI SUOI ARTISTI PREFERITI.
DOPO AVER CONTROLLATO TUTTI I CIRCA DUECENTI LIBRI BUTTATI ALLA RINFUSA, ECCO LA PAROLA MAGICA "TORRE ANNUNZIATA" MI APPARE DA UN PICCOLO LIBRICINO  CHE BLOCCO IMMEDIATAMENTE. 
SI TRATTA DELLA VEDUTA DEL VESUVIO VISTO DA T.A. DEL PITTORE GIUSEPPE DE NITTIS, INSERITO NEL LIBRETTO "LA REPUBBLICA DI PORTICI" AL CUI INTERNO SONO RAFFIGURATE UNA VENTINA DI OPERE DI FAMOSI PITTORI DELL'OTTOCENTO.
DUE EURO LA SPESA DEL LIBRO, ALTRI DUE PER L'ACQUISTO DI UN LIBRO SULLA STORIA DELLE FERROVIE IN ITALIA DALLA NAPOLI PORTICI AL 2000 E CI ACCORGIAMO CHE SI ERANO FATTE QUASI LE DODICI E DOVEVAMO RIENTRARE PER PRENDERE LA PADRONA DI CASA CON LA SPESA. COME PASSA PRESTO IL TEMPO QUANDO VORRESTI CHE SI FERMASSE UN ATTIMO... MA POTEVAMO TORNARE  CONTENTI A CASA , ANCHE MARIO AVEVA TROVATO UN BEL BICCHIERE DI BIRRA PER LA SUA RACCOLTA MENTRE IO AVEVO IN TASCA, RECUPERATO DA UN TAVOLONE MILANESE RICOLMO DI LIBRI , IL MIO BEL RICORDO DI TORRE ANNUNZIATA.

IL DE NITTIS AVEVA DIPINTO UN ALTRO QUADRO DAL TITOLO "TORRE ANNUNZIATA", NELLA TERZA FOTO IN BASSO, VENDUTO DA SOTHEBY'S AL PREZZO DI 16250 EURO. 
LE OPERE SONO COMPRESE TRA IL 1870 E 1880, IL PITTORE PUGLIESE, MORI' A SOLI 38 ANNI.  

http://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_De_Nittis






martedì 11 marzo 2014

12 MARZO 1859, LA NASCITA DI UN GRANDE UOMO!!!




IL 12 MARZO 2014 RICORRE IL 155° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DI ERNESTO CESARO, FORSE IL PIU' COMPLETO TRA I TANTI PERSONAGGI  CHE HANNO  DATO LUSTRO ALLA NOSTRA SPLENDIDA CITTA', ANCHE SE BISOGNA RICORDARE CHE NON NACQUE A TORRE  MA A NAPOLI.
MATEMATICO TRA I PRIMISSIMI AL MONDO, IL PRIMO IN EUROPA, SUA VITA , I SUOI STUDI, LE SUO OPERE, PERSINO  LA SUA MORTE EROICA RISALTARONO L'INGEGNO, L'ONESTA', L'INTEGRITA' MORALE  E' L'AMORE DI PADRE DI QUESTO SPLENDIDO UOMO.
NOI LO VOGLIAMO RICORDARE QUEST'ANNO CON     L' OMAGGIO DELL'AMICO VINCENZO MARASCO, SCRITTO  QUALCHE TEMPO ADDIETRO IN SUA MEMORIA   ..... clicca sotto
 
  http://www.vesuvioweb.com/it/wp-content/uploads/Vincenzo-Marasco-Torre-Annunziata-e-Ernesto-Cesaro-vesuvioweb.pdf

domenica 9 marzo 2014

PER GIUSEPPINA E PER TUTTE LE DONNE TORRESI...NON SOLO L'8 MARZO!!!

AVEVO PENSATO CHE PER L'8 MARZO SI SAREBBERO SPRECATI LE DEDICHE E I SOLITI AUGURI DEDICATI ALLE DONNE IN QUESTA GIORNATA ED E' PER QUESTO CHE HO ASPETTATO CHE PASSASSE L'ONDATA DI MAGNIFICENZA DA PARTE DEL POPOLO MASCHILE PER PROPORVI IL MIO PENSIERO E DEDICARLO IN PARTICOLARE A GIUSEPPINA PAGANO, CHE HO VOLUTO PRENDERE A SIMBOLO DELLE DONNE TORRESI.
MA CHI ERA GIUSEPPINA PAGANO?
NATA A TORRE ANNUNZIATA NEL 1859 DA DOMENICO E ROSALINA GRANATA, LA GIOVANE RAGAZZA SPOSA A SOLI DICIASSETTE ANNI, IL 29 NOVEMBRE 1877 DAVANTI AL SINDACO VINCENZO GAMBARDELLA, UN GIOVANE NEGOZIANTE TORRESE, GAETANO FABBROCINO, VENTICINQUENNE, FIGLIO DI GENNARO E MICHELA CIRILLO. 
I FABBROCINO SONO DEGLI ESPERTI ARTIGIANI E BEN PRESTO INSEGNANO AL FIGLIO TUTTI I SEGRETI PER LA PRODUZIONE DI UNA OTTIMA PASTA ALIMENTARE.
GRAZIE ALLA SAGACIA DI GAETANO PER GLI AFFARI E LA CONCRETEZZA DI GIUSEPPINA, FONDANO UN GRANDIOSO PASTIFICIO IN VIA MAZZINI, I LORO PRODOTTI RIESCONO AD ESSERE COMPETITIVI SUL DIFFICILE TERRITORIO OPLONTINO.
DOPO UNA TRENTINA DI ANNI DI DURO LAVORO, GAETANO MORI' NEL 1906, ALLA GIOVANE ETA'  DI   54 ANNI E GIUSEPPINA SI RITROVO' DA SOLA A DIRIGERE QUELLA CHE ERA DIVENTATA UNA DELLE PIU' GRANDI AZIENDE DI TORRE ANNUNZIATA.
NEI SEI ANNI SUCCESSIVI ALLA MORTE DEL MARITO, GIUSEPPINA SEPPE  INDIRIZZARE LA VENDITA DEI PRODOTTI VERSO IL MERCATO INTERNAZIONALE OTTENENDO OTTIMI RISULTATI.
PURTROPPO  NEL 1912, A SOLI SEI ANNI DALLA MORTE DI GAETANO, MORI ANCHE LEI. AVEVA SOLO 53 ANNI E AVEVA VISSUTO, DA QUANDO AVEVA 17 ANNI, DI LAVORO E SACRIFICIO, QUELLO CHE HANNO FATTO TANTISSIME DONNE CHE HANNO AIUTATO E AIUTANO GLI UOMINI CON LA LORO FORZA, TENACIA , CAPARBIETA' E AMORE NELLA DIFFICILE MISSIONE DI ESSERE DONNA, MAMME E LAVORATRICI AL TEMPO STESSO.
AUGURI GIUSEPPINA, AUGURI A TUTTE LE DONNE TORRESI , AUGURI ALLA DONNA IN SE STESSA, AUTENTICO COMPLETAMENTO PER LA PERFEZIONE DEL GENERO UMANO!!!