domenica 16 aprile 2017

LA SFIDA DEL CAMPIONE DEL MONDO, L'UOMO VAPORE, A TORRE ANNUNZIATA!!!

Come abbiamo appurato nel corso di questi anni con la pubblicazione di centinaia di post sulla nostra Torre Annunziata, possiamo ben dire che tanti nostri concittadini, nel secolo scorso,  sono riusciti a regalarsi momenti di autentico entusiasmo, integrando il sano divertimento e la passione sportiva come diversivo alla frenetica attività lavorativa a cui erano sottoposti.
Proprio nel 1908, anno in cui si è svolta questa manifestazione di cui raccontiamo oggi, risale la nascita della maggiore passione sportiva dei torresi, il Savoia, ma non è di calcio che ci occupiamo oggi. 
Grande merito di queste gare podistiche, ciclistiche e sportive in generale, sono da attribuire ad  un personaggio di cui ci occuperemo nei prossimi post, a completamento della conoscenza  della sua figura di uomo, sportivo e insegnante: Carlo Conte, maestro di ginnastica e scherma, autentico faro delle attività ludiche e ginniche dei giovanotti torresi negli anni che vanno dal 1890 al 1920.
Il 22 novembre 1908, nello spazio antistante le Montagnelle, si svolse una curiosa gara  sportiva a cui erano presenti almeno duemila spettatori, assiepati in ogni dove, che prevedeva la partecipazione di due atleti podisti, Ortegue e Weiss, pronti a sfidare gli sportivi locali in una gara in cui, loro due, correvano a piedi e gli altri... in bicicletta o a cavallo!!! 
Le gare erano intervallate con altre corse riservate ai giovani e ai giovanissimi, dove, in entrambi i casi, i successi furono conquistati dai figli di Carlo Conte, Spartaco e Tullio.
Proprio Tullio Conte sarà il protagonista, due anni dopo questa gara, nel 1910, del miracoloso salvataggio nelle acque del mare oplontino delle figlie del Prof. Luigi Cuccurullo, ormai quasi annegate, e di cui ci occupammo tempo addietro,
                            https://goo.gl/lZ0bPJ


Inutile dire che la manifestazione fu un successo, nonostante il notevole esborso economico per l'organizzazione e per i rimborsi ai due atleti, Ortegue e Weiss.
Tra l'altro, incuriositi dalla presenza di questi due atleti stranieri, abbiamo cercato  notizie ulteriori in rete, e alla fine,   possiamo confermarvi che si trattava di due autentici campioni di livello mondiale per quanto riguarda la corsa pedestre.
Un capitolo a parte meriterebbe Luis Ortegue, nato a  Nimes nel 1878, vincitore di tante maratone e detentori di diversi record mondiali, come riporta il volantino di presentazione che pubblicizzava una gara nel 1905 a Varese, riportato in basso.
Questo tipo di sfida era abbastanza frequente in Italia, ma era stata la prima volta che venne organizzata nel napoletano, e Torre Annunziata non poteva non essere che la prima città a fare ciò.
A conferma dell'entusiasmo che scatenò la manifestazione, rileggiamo le righe finali dell'articolista de "La Tromba " :         
"Da per ogni dove scoppiarono applausi e molti erano emozionati.  In ultimo l'Ortegue fu levato in alto da un gruppo di spattatori e portato in trionfo! "   

Organizzazione, Serietà, Passione.

Questo era Torre Annunziata.

Buona lettura, l'articolo lo merita.



La Tromba 6 Dic. 1908- 1 parte

La Tromba, 6 Dic. 1908, 2 parte

Dalla rete

Volantino evento , Ortegue, Weiss e Michallef, Varese 1905